Come è fatto e cosa è un turbolatore in filo. - TURBOLATORI PER CALDAIE

Vai ai contenuti

Menu principale:

Come è fatto e cosa è un turbolatore in filo.

TURBOLATORI IN FILO

Per saperne di più …

Che cosa sono i turbolatori ad elica in filo tondo?
Sono particolari dispositivi, costruiti in  particolari tipi di filo di metallo, con questo tipo di disegno:


Dove sono utilizzati i turbolatori in filo?
Vengono utilizzati o applicati sia nelle caldaie domestiche, di villette o di condominio (a pellets/legna etc), che in grandi centrali di riscaldamento industriali o di grandi uffici o spazi chiusi pubblici.

Cosa servono i  turbolatori?
A risparmiare sui consumi di riscaldamento perché migliorano il rendimento della caldaia: si risparmia sul combustibile, si scalda più in fretta, si risparmiano soldi. Il riscaldamento della casa, dell'appartamento, dell l'ufficio o dello stabilimento vengono a costare molto meno. E con il loro uso, generalmente si inquina anche meno, perchè molto calore viene "salvato".

Come conseguono questi scopi?
Servono per trattenere il calore nel fascio tubiero. I turbolatori infatti facilitano lo scambio di calore dei fumi caldi prodotti dalla caldaia con le parti di scambio di calore della caldaia (scambiatori di calore - fascio tubiero): in un certo senso, "catturano" moltissimo calore che altrimenti andrebbe perso in aria (fuori dal comignolo). In pratica, deviano il percorso dei fumi che passano attraverso i fori di scambio calore (fascio tubiero),all'interno di questi, in modo che il tempo trascorso all’interno di questi fori dai fumi sia molto più lungo e dunque il fumo in tutte le sue parti abbia più ampia possibilità di cedere calore durante il passaggio in detti fori. Un modo per ottenere questo è appunto quello di costringerli ad agganciarsi ad un percorso elicodale (il turbolatore, se in filo), che come insegna la geometria è molto più lungo rispetto ad un percorso dritto. Questa costrizione genera anche una sorta di turbolenza nei fumi, fenomeno fisico che aiutà ogni parte del fumo a cedere più calore.


Quali tipi di caldaie li possono utilizzare?
Molte sono i tipi di caldaie che li possono usare, comprese quelle a gasolio, a pellets o legna.
I turbolatori si trovano già in molte caldaie di vecchia concezione,  vengono generalmente  già inseriti nelle caldaie di nuova concezione (moderne), e possono comunque essere aggiunti (generalmente con estrema facilità) anche nelle caldaie più vecchie in cui non erano stati previsti.

Quanti turbolatori usa un impianto caldaia?
Dipende dal tipo di caldaia.

Quanto dura un turbolatore?
I turbolatori vanno periodicamente sostituiti con dei nuovi, poichè nel tempo si consumano.
La loro durata, dipende da caldaia a caldaia, dalle temperature dei fumi con cui sono a contatto, da come è fatto il fascio tubiero che li và a contenere, dal materiale in cui sono realizzati, dall'ambiente. Se fatti in acciaio, possono durare anche del tempo, prima di dover essere nuovamente sostituiti.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu